Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /IT/magazine/index.php on line 31 Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /IT/magazine/index.php on line 37 Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /IT/magazine/index.php on line 43 Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /IT/magazine/index.php on line 49 Mi-Magazine - Si insedia a Milano il Consiglio Italiano del Design, organo consultivo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Si insedia a Milano il Consiglio Italiano del Design, organo consultivo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali 
Il 20 giugno si è svolta nella sede milanese del Ministero per i Beni Culturali la riunione di insediamento del Consiglio italiano del design, alla presenza del Ministro Francesco Rutelli.

I compiti del neonato organo saranno sostanzialmente quattro:
1) studio, ricerca, sperimentazione e valutazione delle azioni da intraprendere per la promozione di iniziative il cui obiettivo sia testimoniare la interazione tra industria, cultura e creatività intellettuale;
2) promozione della cultura del design nella pubblica amministrazione, nelle aziende e nell’opinione pubblica;
3) promozione della qualità dei progetti e delle opere italiane, per trasformare in cultura diffusa la cultura del design;
4) elaborazione e proposta nella partecipazione dell’Italia ai principali eventi internazionali del settore.

Il Consiglio è composto da 57 membri - per i quali non è prevista alcun tipo di indennità economica - in possesso di alta qualificazione nell’ambito del design e del suo insegnamento accademico. Di questi sono 53 quelli di nomina diretta del Ministro per i Beni Culturali, mentre i restanti 4 (ancora da designare) saranno nominati dal Ministro dello Sviluppo Economico.

Come direttore scientifico del Consiglio è stato indicato Giuliano da Empoli (anche membro del Comitato Scientifico della nostra Fondazione), mentre Cynthia Orlandi svolgerà le funzioni di coordinatrice dell’organo.

Come primo spunto di intervento per il neonato consesso, il Ministro Rutelli ha suggerito di elaborare un progetto nell’ambito della promozione del design nella p.a., avente come scopo quello di rifare la segnaletica stradale italiana, scadente ed inefficace.

Elenchiamo di seguito i componenti del Consiglio:

Giuliano DA EMPOLI (direttore scientifico)
Cynthia ORLANDI (coordinatore)
Flavio ALBANESE
Emilio AMBASZ
Silvana ANNICHIARICO
Pio BALDI
Luca BALLARINI
Stefano BOERI
Aldo BONOMI
Andrea BRANZI
Francesca CALISSONI
Giulio CAPPELLINI
Cristina CHIAPPINI
Antonio CITTERIO
Umberto CROPPI
Mario CUCINELLA
Michele DE LUCCHI
Marco DE MICHELIS
Gillo DORFLES
Carlo FORCOLINI
Leopoldo FREYRIE
Maurizio GALANTE
Massimiliano FUKSAS
Ernesto GISMONDI
Giorgetto GIUGIARO
Andrea GRANELLI
Piero LISSONI
Italo LUPI
Ilaria MARELLI
Enzo MARI
Stefano MARZANO
Maria Grazia MAZZOCCHI
Alberto MEDA
Ambra MEDDA
Alessandro MENDINI
Ettore MOCCHETTI
Maurizio MORGANTINI
Patrizia MOROSO
Fabio NOVEMBRE
Donata PARUCCINI
Gaetano PESCE
Renzo PIANO
Andrea PININFARINA
Davide RAMPELLO
Carlo RATTI
Stefano ROLANDO
Beniamino SAIBENE
Marta SANSONI
Alberto SEASSARO
Ettore SOTTSASS
Marco STRADIOTTO
Giovanna TALOCCI
Matteo THUN

Ad essi si andranno ad aggiungere i quattro membri indicati dal Ministero dello Sviluppo Economico, per il quale ha partecipato alla riunione di insediamento Amedeo Levorato, in rappresentanza del Sottosegretario Marco Stradiotto.





[ 61 commenti ] ( 68 visite )   |  riferimento  |   ( 3 / 2106 )
ED Conference 
Dal 9 all'11 maggio Atene ospita EDconference, evento conclusivo dell'European Design Award, il premio annuale che seleziona il meglio del graphic design, dell'illustrazione e del multimedia in Europa.
Le selezioni e gli eventi sono organizzati dall'European Awards Ltd., in collaborazione con le 12 riviste di design più prestigiose in Europa, tra cui Eye, Etapes, Typo.
Durante i tre giorni dell'ED conference, 15 studi provenienti da 15 diversi paesi europei sono invitati a presentare un case-study.
Per l'Italia è stato invitato lo Studio FM Milano che presenterà il progetto sviluppato per MI, Esposizione Permanente del Made in Italy e del Design Italiano.

www.ed-awards.com



[ 473 commenti ] ( 3883 visite )   |  riferimento  |   ( 3 / 2124 )
Made in Italy Files / 8-27 maggio 2007 
Mostra di idee e progetti per la realizzazione a Roma della Esposizione Permanente del Made in Italy e del Design Italiano

La creazione dell' "Esposizione Permanente del Made in Italy e del Design italiano" colma un vuoto che quasi inspiegabilmente si regista in Italia: il Paese che in tutto il mondo è conosciuto per la sua creatività, per la sua arte, per il suo "way of life", per il suo paesaggio, non ha ancora dato vita ad un luogo dove tutto questo possa essere raccontato in maniera coinvolgente e diffuso oltre i luoghi comuni. Nel 2005, il Ministero delle Attività Produttive ha dato vita alla Fondazione Valore Italia con l’obiettivo di creare, a Roma, l' "Esposizione Permanente del Made in Italy e del Design italiano". La sede individuata per ospitare questa prestigiosa istituzione è il Palazzo della Civiltà Italiana all'EUR. Nell’ambito delle molte attività già avviate, lo scorso settembre la Fondazione ha promosso alcuni master dedicati proprio alla progettazione dell' "Esposizione Permanente del Made in Italy e del Design italiano" all’interno del Palazzo. Sono stati invitati a partecipare Università, Istituti professionali, Scuole di specializzazione, tra le quali la Domus Academy di Milano; il Politecnico di Milano, Facoltà di Architettura e Società; il Technion Israel Institute of Technology di Haifa, Facoltà di Architettura e Urban Planning; l'Università degli Studi di Palermo, Facoltà di Architettura, Corso integrato di museografia e architettura degli Interni; l'Università degli Studi di Pescara, Facoltà di Architettura, Cattedra di disegno dell'architettura.
I risultati di questi master hanno fornito i contenuti della mostra "Made in Italy Files". L"allestimento, altamente tecnologico, consente non solo di creare un suggestivo contrasto tra la sede espositiva – il sito archeologico dello Stadio di Domiziano – e i nuovi linguaggi multimediali, ma anche di compiere una visita molto spettacolare tra il fascino del Made in Italy, l’archeologia romana e la creatività internazionale.
Un particolare ringraziamento va alla Sovraintendenza ai Beni Culturali del Comune di Roma. La mostra è inserita nelle iniziative legate alla Settimana della Cultura, organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali dal 12 al 20 maggio.


Roma Stadio di Domiziano
Piazza di Tor Sanguigna 13 / (Piazza Navona)
Info 06-6896982
fondazione@valore-italia.it




[ 80 commenti ] ( 23181 visite )   |  riferimento  |   ( 2.9 / 2352 )

Indietro